Regole generali sui limiti per l’utilizzo del contante

È previsto un divieto ex lege di trasferire denaro contante e titoli al portatore in euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, siano esse persone fisiche o giuridiche, quando il valore oggetto di trasferimento, è complessivamente pari o superiore a 3.000 euro (2.000 euro dal 1° luglio). Il trasferimento superiore al limite, quale ne sia la causa o …

Regole generali sui limiti per l’utilizzo del contante Leggi altro »

Il credito d’imposta per i canoni di locazione

All’art. 28 del decreto “Rilancio” (D.L. 19 maggio 2020, n. 34) è disciplinato il credito d’imposta per le locazioni ad uso non abitativo. La norma dispone, in particolare, che alle imprese e professionisti con ricavi inferiori ai 5 milioni di euro spetta un credito d’imposta pari al 60% dell’ammontare del canone di locazione, leasing o …

Il credito d’imposta per i canoni di locazione Leggi altro »

Fringe benefit auto aziendali – Cosa cambia dal 1° luglio

La legge di Bilancio 2020 interviene direttamente sulle modalità di calcolo del fringe benefit per le autovetture concesse in uso promiscuo ai dipendenti, distinguendo le stesse sulla base delle emissioni di Co2. Le variazioni apportate non riguardano la base di calcolo del fringe benefit – che resta ancorata alla percorrenza convenzionale di 15.000 chilometri calcolata …

Fringe benefit auto aziendali – Cosa cambia dal 1° luglio Leggi altro »

Beni necessari al contenimento del Coronavirus esenti IVA fino al 31 dicembre 2020

Con l’art. 124 del Decreto “Rilancio”, D.L. n. 34 del 19 maggio 2020, è stata stabilita la riduzione dell’aliquota IVA applicabile alle cessioni di specifici beni, ritenuti necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza Covid-19. Per la precisione, tali cessioni sono esenti IVA sino al 31 dicembre 2020 mentre, a partire dal 1° gennaio …

Beni necessari al contenimento del Coronavirus esenti IVA fino al 31 dicembre 2020 Leggi altro »

I principali crediti di imposta del Decreto Rilancio

I principali crediti d’imposta del Decreto Rilancio Si esaminano nel prosieguo i principali crediti d’imposta introdotti o potenziati dal D.L. Rilancio con le loro principali caratteristiche, rinviando l’esame puntuale a successivi contributi. Crediti d’imposta per i conferimenti di capitale Due crediti d’imposta in caso di aumento di capitale a pagamento pari:al 20% del capitale versato (credito a favore dell’investitore)al …

I principali crediti di imposta del Decreto Rilancio Leggi altro »

Scrivici